di Mario Cappelletti
MARIO MAGHERINI 

MARIO MAGHERINI

Rufina (Firenze), 1947
Mario Magherini gode di due innati privilegi: una solida origine contadina e l’essere toscano. Non è un caso dunque che la sua pittura proponga felici paesaggi che rappresentano le dolci colline di San Godenzo, di Rufina, di Pontassieve, pettinate di ulivi e trapunte di cipressi. Sebbene dipinge fin da giovanissimo, la sua scuola si definisce per l’incontro avuto col maestro ceramista Gabriele Cinelli e poi grazie al sodalizio instaurato con il pittore Lanci ma un intimo e personale talento lo predisponeva a rappresentare la realtà che, agli inizi, fu soprattutto la figura femminile.

Immerso nel paesaggio toscano o nella Firenze carica d’arte, Mario osserva e riproduce con un suo personale modo di dipingere. Stesure acriliche sul fondo poi, sul nero di base, fa emergere i limpidi colori. Una luce giallo arancione è oggi nota distintiva della sua pittura. Nelle ultime opere ecco comparire sulla tela visibili fiori variopinti dove spicca l’emblema ormai suo dei grandi girasoli.

LA BOTTEGA - Via Ferruccio 34/36 - 53011 Castellina in Chianti - (Siena) - Italy - tel. 0577.740980 - 738618 - E-mail mario@tuscanantiques.com
powered by Cybermarket since 1999